[PARLIAMO DI VIDEOGIOCHI] Nintendo Switch: Di cosa abbiamo paura? - La tomba per le lucciole

[PARLIAMO DI VIDEOGIOCHI] Nintendo Switch: Di cosa abbiamo paura?

Benvenuti in questo nuovo articolo dove tratteremo di un argomento che in questi ultimi giorni è sulla bocca di tutti: Nintendo Switch.



Dopo l'interesse suscitato con il suo primo teaser uscito ad ottobre, il 13 gennaio 2017 finalmente è stata presentata Nintendo Switch. Tanti sono stati i temi trattati, dalla particolare portabilità, che ci consente di utilizzarla sia come console casalinga sia come console portatile, ai nuovi Joy Con, che potremmo utilizzare in svariati modi, oltre ad alcuni giochi che saranno rilasciati all'uscita di Switch o dopo.
Ma non siamo qui a parlare nello specifico della console, ormai, chi più e chi meno è informato sulle caratteristiche di Switch. Oggi invece vorrei parlare delle critiche e delle svariate perplessità che questa nuova console sta creando.

Uno dei punti fondamentali su cui si discute molto è la potenza della console. Molte persone infatti sono restie ad acquistarla perché (sebbene non si abbia nessuna certezza e nessuno ha mai parlato esplicitamente delle sue caratteristiche hardware) la struttura di Switch difficilmente potrà presentare delle caratteristiche tali da renderla in qualche modo un "pericolo" per le console concorrenti sul piano della potenza. Molte sono le persone che ritengono plausibile questa opzione e personalmente a tutti questi vorrei porre una domanda: Ma perché vi importa così tanto della potenza?!
Capisco che in questi casi svariati giochi non verranno mai rilasciati per questa console, ma tralasciando questo "dettaglio", voi state mettendo da parte tutti i restanti giochi quasi come se non fossero degni di essere giocati ed è una cosa veramente assurda! Se c'è una cosa che mi ha insegnato Nintendo in questi anni è che non è una grafica migliore a rendere un gioco migliore ma bensì il divertimento che riesce a creare, e fidatevi se vi dico che Nintendo di queste cose se ne intende (Scusate il gioco di parole).


Dal problema della potenza della console possiamo ricollegarci ad un altro tema  molto discusso. Durante la presentazione di Switch sono stati presentati anche alcuni giochi tra cui Zelda: breath of the wild e Mario odyssey. Tante sono le persone estasiate per questi titoli, ma tanti altri sono quelli che dicono: "Ancora Mario e Zelda? Basta! Sempre gli stessi titoli". E' vero, numerosi sono i titoli che riguardano Mario e Zelda, ma sono belli! Questa è una critica veramente senza senso, non si può criticare una console per un titolo che riscuote sempre successo e piace, ma soprattutto, sorge spontanea una domanda: perché discutere di Mario e Zelda ma non per i vari Call of Duty, Assassin's Creed, Final Fantasy e via dicendo? C'è anche una certa incoerenza quindi. Ovviamente è logico che a qualcuno questi titoli possano non piacere ma basta semplicemente evitarli e andare oltre, infatti sono presenti altri titoli particolarmente interessanti quali Arms o anche 1-2-Switch che porta nel mondo videoludico un'innovazione. 


Insomma, per quanto mi riguarda, ritengo molte delle critiche insensate. Tra queste però, una la riesco ad accettare: Il prezzo. Non è tanto il prezzo della console in sé a destare qualche dubbio ma i vari accessori che sembra sia necessario aggiungere, in quel caso il prezzo (relativamente alto) si alzerà molto e ovviamente non sono in tanti quelli che hanno voglia di fare una spesa esosa quindi ci sta criticare i prezzi alti.
Per concludere però vorrei dire una semplice cosa: non critichiamo solo per sentito dire o per nostre supposizioni, o ancora peggio, dicendo cose insensate come ho fatto notare. Aspettiamo che la console arrivi effettivamente nelle nostre case e solo dopo se ne potrà parlare, perché in questo momento stiamo solo parlando al vento di un qualcosa di cui abbiamo solo sentito parlare, quindi basta parole e armiamoci di pazienza.



Se acquistate dal link qua sotto ci viene riconosciuta una piccola percentuale da Amazon:

Nessun commento

Powered by Blogger.